Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Diesel Rudolf
item.STAMPA
 
Diesel Rudolf
Personaggi
 

| Altri


Rodolphe Chrétien Charles Diesel nasce a Parigi il 18 marzo 1858, al civico 38 di Rue de Nôtre Dame de Nazareth. Originaria di Pössucek in Turingia, la stirpe dei Tüssel - poi diventata Diesel - si mette in luce dalla metà del Seicento operando particolarmente nel campo delle rilegature librarie, attività tramandata poi di generazione in generazione fino al padre di Rodolphe (o Rudolf, come il bambino viene familiarmente chiamato), che però decide a un certo punto di emigrare in Francia dove si occuperà di pelletteria e maroquinerie.
Di carattere solitario e taciturno, Rudolf dimostra fin da ragazzo un grandissimo interesse per la tecnica, passione che lo porta a essere un assiduo frequentatore del Conservatoire des Arts et Métiers di Parigi, dove ha modo di studiare da vicino tutti i principali congegni meccanici dell᾿epoca. Prossimo a entrare all᾿Ecole Primaire Supérieure (corso di studi che tra l᾿altro gli permetterebbe di acquisire la cittadinanza francese), a dodici anni egli deve però lasciare improvvisamente la scuola per seguire la famiglia a Londra, trasferimento resosi necessario per le pesanti ritorsioni a cui il nucleo bavarese si trova esposto dopo lo scoppio della guerra franco-prussiana.
La vita nella capitale inglese si rivela molto dura per i Diesel, che di fatto possono contare soltanto sui modesti guadagni raggranellati da Louise - sorella di Rudolf - come insegnante di musica e di lingue. Oppressa dai problemi economici e vedendo molto lontana la possibilità di tornare a Parigi, la famiglia accetta la proposta di una coppia di parenti residenti ad Augusta, i coniugi Cristoph e Betty Barnickel, che si offrono di ospitare il giovane Rudolf e di assicuragli gli studi fino alla termine della guerra.
Il ragazzo finirà per restare dai Barnickel cinque anni, quindi ben oltre il ristabilimento della pace e anche del ritorno a Parigi dei Diesel, frequentando la regia scuola commerciale e successivamente - dall᾿ottobre 1873 - la scuola industriale con specializzazione in tecnica e meccanica. Si tratta di scelte scolastiche apertamente osteggiate dalla famiglia, che perdurando nelle avversità economiche (anche per via dell᾿immatura scomparsa di Louise) lo vorrebbe a Parigi occupato in qualche lavoro. La successiva iscrizione di Rudolf al Politecnico di Monaco sarà motivo di ulteriori tensioni famigliari, soprattutto nei riguardi del padre che nel frattempo ha liquidato la sua piccola attività commerciale per darsi a improbabili ricerche sul magnetismo curativo.
E᾿ di questo periodo la conoscenza di Rudolf Diesel dell᾿acciarino cinese, un antico dispositivo meccanico simile a una pompa da bicicletta, in cui la forte pressione d᾿aria è capace di produrre l᾿accensione di uno stoppino inbevuto di liquido infiammabile. Il ragazzo ha la fortuna di poter studiare il congegno in una speciale versione didattica con pareti di vetro, restando affascinato da un meccanismo funzionale che sarà poi alla base dell᾿invenzione del motore ad autoaccensione. Continua >>>
 

Immagini

line_separator