Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Porsche 356
item.STAMPA
Porsche 356
Prodotti > Automobili
Germany 1950

| Altri


Nel 1949, la gestione Porsche decise di trasferire l'azienda e fare ritorno a Stoccarda. In una fabbrica in affitto, la produzione della Porsche 356, ora costruita con una carrozzeria in lamiera d'acciaio, ebbe inizio nel marzo 1950.
Nelle configurazione coupé e cabriolet, il paraurti montato sul telaio, aderente alla carrorreria (dello stesso colore), sembrava completamente integrato alla scocca. Due modanature di alluminio correvano sopra al paraurti.
Due poltroncine anteriori ospitavano comodamente due adulti mentre una panchetta posteriore - imbottita - serviva per due bambini o un adulto di traverso.
Il motore 1100 cm³ (Tipo 369 - la sua denominazione ufficiale) usato sulle 356 era lo stesso delle Volkswagen a parte qualche piccola modifica come per i due carburatori Solex 32 PBI ed un radiatore dell'olio montato sulla parte sinistra del motore. Nonostante il pessimo livello qualitativo della benzina in commercio, generava 40 CV di potenza anche grazie alla speciale testata in alluminio prodotta da Karl Schmidt di Neckarsulm.
Il telaio razionale e ben studiato non smette di stupire per la sua ottima fattezza e il cruscotto, sprovvisto di contagiri e di indicatore del livello di carburante, in classico stile Volkswagen, agli inizi era sostituito da un interruttore per l'attivazione delle riserva.
E' da notare che il parabrezza dapprima separato in due lastre, negli ultimi modelli venne unito in un unico pezzo con una spigolatura centrale.
Nella produzione della Porsche 356 che va dal 1950 al 1955 le configurazioni Coupé e Cabriolet vennero prodotte con le seguenti motorizzazioni (dove la S sta per Super):

  • 1100 riprendendo dalla produzione di Gmünd
  • 1300
  • 1300 S
  • 1500 
  • 1500 S
 

Immagini

line_separator