Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Coppa 1000 Miglia
item.STAMPA
 
Coppa 1000 Miglia
Sport & Corse
 

| Altri


XXI COPPA DELLE 1000 MIGLIA (1- 2 maggio 1954)
L’11 agosto 1953 moriva a Mantova Tazio Nuvolari e in ricordo del grande Campione del Volante, gli organizzatori decisero di modificare ancora una volta il percorso, facendo passare i concorrenti per Mantova, nel tratto finale da Cremona a Brescia sul quale veniva istituito il Gran Premio Nuvolari per premiare i più veloci su quegli ultimi 132 km di lunghi rettilinei.
Curiosamente con quest’ultima modifica, il tracciato divenne di 1597 km, più corto di circa dieci chilometri delle fatidiche mille miglia, e non subì più modifiche nelle restanti tre edizioni fino al 1957.
Altra grande novità regolamentare fu l’abolizione del secondo pilota, in parte giustificata con la riduzione dei tempi di percorrenza che si erano ormai quasi dimezzati rispetto alla prima edizione del 1927.
La validità per il Campionato Mondiale Sport portò ancora una volta le squadre ufficiali a partecipare alla gara bresciana, ma la presenza si ridusse alla Ferrari, alla Lancia, alla Aston Martin e a quella di una sola Gordini.
La gara si risolse in un monologo della Lancia che con Piero Taruffi portò la media record sul tratto Brescia-Pescara a oltre 177 km/h e giunse primo a Roma a quasi 159 km/h di media. Purtroppo tra Roma e Viterbo Taruffi ebbe delle noie meccaniche e fu costretto a cedere la testa della gara al compagno di scuderia Alberto Ascari, che tagliò per primo il traguardo di Brescia.
 

Immagini

line_separator