Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Motore elettrico
item.STAMPA
 
Motore elettrico
Tecnica e componenti
 

| Altri


L’introduzione di concetti quali la trazione ibrida e i sistemi x-by-wire ha portato ad una revisione profonda delle attuazioni elettriche del veicolo.
Anche per funzioni più tradizionali, le esigenze di
  • maggiore affidabilità
  • riduzione di ingombri e pesi
  • migliori prestazioni
spingono all’introduzione di attuatori elettrici innovativi.
L’impiego di tali sistemi deve avvenire in un quadro di generale innovazione, basato su uno scenario industriale compatibile a livello di costi e affidabilità.

La necessità di ottenere maggiori prestazioni, ha portato alla sostituzione dei tradizionali azionamenti a corrente continua, con gli equivalenti a corrente alternata.
I fattori che stanno favorendo il cambiamento sono principalmente tre:
  • i progressi tecnologici
  • il miglioramento delle capacità di progetto delle macchine elettriche
  • il miglioramento delle conoscenze sugli algoritmi di controllo
Tali fattori sinergici stanno riducendo i costi degli azionamenti a valori compatibili per l’impiego automotive.
Le macchine in corrente alternata presentano caratteristiche migliori e risultano più affidabili rispetto alle loro equivalenti in corrente continua;
il freno ad una loro massiccia introduzione nelle applicazioni automotive è dovuta alla necessità di utilizzare un sistema elettronico (inverter) per trasformare la tensione continua in una opportuna tensione alternata di ampiezza e frequenza variabile. Tuttavia i progressi nell’elettronica di potenza, con l’introduzione di famiglie di dispositivi sempre più affidabili e a basso costo, comincia a rendere competitive queste architetture.
Le prestazioni dell’azionamento dipendono in misura sensibile dagli algoritmi di controllo; anche in questo caso, al progresso delle conoscenze per il controllo, si è aggiunto, come fattore abilitante, lo sviluppo di architetture di calcolo a basso costo e ad alte prestazioni, in grado di soddisfare le crescenti necessità di potenza di calcolo richiesta da algoritmi più precisi e completi.
Il terzo fattore riguarda la disponibilità di modelli di calcolo e di strumenti per l’analisi elettromagnetica che permettano lo studio e l’ottimizzazione di macchine elettriche non tradizionali; tali studi stanno portando alla realizzazione di macchine elettriche con maggiori prestazioni a parità di dimensioni e spesso a costi inferiori rispetto ai modelli più tradizionali.