Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Chrysler C-300
item.STAMPA
Chrysler C-300
Prodotti > Automobili
USA 1955

| Altri


Chrysler 300 è una storia di eleganza e potenza; una nuova Chrysler dalle prestazioni elevate. Questo fu il prodotto della casa di Auburn Hills, nel 1955, la C-300, che venne presentata al pubblico nel gennaio del 1955.
Una gran turismo sportiva, progettata per superare le aspettative, offrendo il lusso di una raffinata berlina e tutte le tutte le migliori prestazioni delle auto sportive, anche grazie al motore FirePower [vedi HEMI] che aveva debuttato già nel 1951 ed era ora atteso con entusiasmo dai clienti Chrysler.
La 300 originale del 1955, fu l'auto a quattro posti di produzione più veloce nel mondo, l'ultima espressione di alte prestazioni combinate col glamour di un auto che, con un colpo solo stabilì nuovi standard di mercato e creò il fenomeno americano delle «muscle car» («l'auto coi muscoli»).
Le prestazioni, la potenza combinata allo stile superbo, la raffinata manipolazione firmata Virgil Exner, finirono con l'essere considerate un inimitabile icona degli Anni '50.
Virgil Exner, che rimane noto per i suoi disegni e modelli "Forward Look", compreso l'uso di pinne sulle autovetture nel tardo 1950, rappresentavano l'unione di ragioni estetiche e aerodinamiche.
Exner abbassò la linea del tetto e ne fece una macchina di lusso, elegante, raffinata con interni in pelle, portando così la Chrysler alla ribalta del design automobilistico.
Nel giugno 1957, il team di Exner venne insignito dell'Industrial Designers' Istituto's Gold Medal Award.
Durante il suo primo anno di produzione, la Chrysler 300 si fece largo nella Flying Mile Class alla competizione di  Daytona Speed Week del 1955 vincendo alla media record di 127,58 mph (205,3 km/h) e dominando la concorrenza nel NASCAR nel 1955 e del 1956.
La Chrysler 300, prodotta nel 1955 in un totale di 1725 esemplari, divenne la prima auto americana, per grandi numeri, con un motore da 300 CV, il leggendario HEMI® V-8 [vedi HEMI]
Il suo nome deriva proprio dai 300 CV di potenza generata dal suo motore HEMI appositamente modificato, il più potente motori tra gli allora disponibili per una macchina di serie americana.
Nei dieci anni a venire, Chrysler introdusse un nuovo modello 300 identificato da una lettera: naque così la serie delle 300 o meglio la "300 Letter Series"
La lettera della serie venne interrotta dopo il 1965 con la 300L.