Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Opel
item.STAMPA
 
Opel
Aziende e organizzazioni > Marchio
 

| Altri


Alla fine del XIX Secolo la Opel era già un'industria consolidata che dava lavoro a circa 1.500 persone. Fondata nel 1862 da Adam Opel, l'azienda di Rüsselsheim godeva di una solida reputazione come costruttrice di macchine da cucire e di biciclette. Fu a questo punto che cominciò a guardare con crescente interesse al nuovo mezzo di trasporto che proprio a quell'epoca si affacciava prepotentemente alla ribalta: l'automobile.
Dopo aver attentamente analizzato tutte le problematiche relative al suo ingresso in questo nuovo settore industriale, il 21 Gennaio 1899 i cinque figli del fondatore acquistarono per 116.687 marchi la fabbrica di "carrozze a motore" di Friedrich Lutzmann, brevetti ed attrezzature produttive compresi, nonché la consulenza tecnica del suo titolare.
Nella primavera di quello stesso anno venne messa in modo la prima piccola Opel Patent-Motorwagen System Lutzmann. Il prototipo dovette però essere smontato e rimontato più volte di quanto fosse concepibile per i nuovi padroni. Sempre più spesso tecnici, già impiegati nella fabbrica di biciclette, dovettero venire in aiuto ai colleghi per sistemare qualche guasto. In quell'ultimo anno del XIX Secolo la Opel consegnò alla clientela solo 11 veicoli fatti a mano.
Nondimeno nel catalogo Opel del 1900 figuravano già 6 modelli diversi proposti a prezzi che andavano da 3.000 a 7.500 marchi. Per 3.500 marchi si poteva poi avere un camioncino adatto alle consegne ed al trasporto di materiali. Anche le più massicce campagne pubblicitarie non potevano nascondere tuttavia il fatto che i progetti di Lutzmann non erano all'altezza delle migliori automobili dell'epoca.
I fratelli Opel se ne resero conto presto e, dopo essersi separati da Lutzmann, all'inizio del 1902 cominciarono a costruire automobili su licenza della francese Darracq.
Vendere automobili con il marchio Opel-Darracq non li poteva soddisfare però sul lungo termine.
Nell'autunno del 1902 presentarono al Salone di Amburgo il loro primo progetto originale, la 10/12 HP, che aveva un telaio tanto basso da distanziarla decisamente anche in fatto d'estetica dai veicoli precedenti, ancora simili alle carrozze a cavalli.
Dieci mesi più tardi la Opel sorprese i contemporanei presentando il suo primo motore a 4 cilindri che venne montato sul modello 20/22 HP. Realizzato sistemando una dietro l'altra due coppie di 2 cilindri, questo propulsore divenne famoso per le sue raffinatezze tecniche. Le valvole laterali permettevano, per esempio, di utilizzare un unico asse a camme per farle funzionare. Una pompa dell'olio mossa dal motore si occupava invece di fornire la necessaria quantità di lubrificante, a seconda della velocità.
 
  • Cronologia
    0000
    1899 Contratto con Friedrich Lutzmann di Dessau, fornitore di automobili alla corte del granduca. A Rüsselsheim si inizia a costruire automobili: il primo modello è la Opel Patent-Motorwagen System Lutzmann.
    1901 Contratto con il francese Alexandre Darracq per la produzione su licenza di automobili Darracq. Viene costruita la prima motocicletta Opel.
    1902 I primi autotelai Darracq sono dotati di carrozzerie Opel e venduti con il marchio Opel-Darracq. Alla fine dell'anno viene realizzata la prima vera automobile Opel: è il modello 10/12 HP equipaggiato con un inedito motore bicilindrico.
    1903 Viene costruito il primo motore Opel a 4 cilindri; è destinato al modello 20/22 HP.
    1906 A Berlino viene aperta una fabbrica distaccata. Viene costruita la millesima automobile Opel.
    1907 Opel vince il Premio dell'Imperatore come migliore automobile tedesca in gara al Premio del Kaiser nella regione del Taunus.
    1909 Con la produzione del modello 4/8 HP, soprannominato l'"automobile del dottore", Opel compie un primo passo per fare dell'automobile un mezzo di trasporto alla portata di più ampie fasce di pubblico.
    1910 Adozione della produzione modulare: carrozzerie prefabbricate possono essere abbinate a diversi autotelai e motori.
    1911 Opel copre nuovi spazi di mercato. Viene costruito un primo motore aeronautico da installare sul biplano Euler ed un aratro a motore che trova largo impiego nelle imprese agricole.
    1912 Prodotta la decimillesima automobile Opel. Sull'esperienza fatta nel grande incendio del 1911, Opel sviluppa una pompa antincendio a motore; destinata dapprima al solo impianto antincendio dello stabilimento, poi venduta con successo in molte città.
    1913 Per le corse da gran premio vengono costruiti motori di avanzata concezione tecnica: i 4 cilindri di 4000 cm³ hanno 4 valvole per cilindro ed un asse a camme in testa comandato da un'asta verticale.
    1914 Nasce una nuova automobile destinata alle competizioni ed ai record di velocità, equipaggiata con un motore di 12.300 cm³, il più grande motore mai prodotto a Rüsselsheim.
    1914 Opel continua a crescere e diventa il maggior costruttore tedesco di autoveicoli. Viene messo in produzione il modello 5/14 HP Puppchen (bambolina).
    1916 Il modello 18/50 HP accoglie il primo 6 cilindri Opel. Ha una cilindrata di 4.700 cm³.
    1919 Viene inaugurato l'anello sud del circuito Opel di Rüsselsheim. Pista ovale in cemento con curve sopraelevate è il primo circuito permanente e la prima pista di prova costruita in Germania - molto prima dei famosi impianti come l'Avus ed il Nürburgring
    1924 Opel investe un milione di Marchi d'oro per rinnovare i suoi impianti di produzione e diventa il primo costruttore tedesco che utilizza la catena di montaggio.
    1924 Il primo modello così costruito è la leggendaria 4/12 HP Laubfrosch (rana). Vengono apportati anche alcuni cambiamenti nella rete dei concessionari che offrono prezzi fissi per interventi meccanici standardizzati.
    1926 I moderni sistemi produttivi impiegati e la sostenuta domanda del pubblico permettono di abbassare il prezzo della Laubfrosch dagli iniziali 4.500 Marchi a 2.980 Marchi per poi scendere addirittura a soli 1.990 Marchi.
    1928 Opel è il maggior costruttore tedesco di automobili e porta al 37,5% la sua quota di mercato. In vista della collaborazione con la General Motors, l'azienda viene trasformata in una società per azioni.
    1928 Il modello Regent porta al debutto il primo 8 cilindri Opel. Viene presentata la Opel Motoclub, una moto di avanzata concezione dotata di un telaio in acciaio stampato.
    1928 Parte il programma automobili a razzo RAK. Sul circuito privato della Opel la RAK1 raggiunge i 100 km/h, partenza da fermo, in 8 secondi. Poco dopo Fritz von Opel raggiunge una velocità massima di 238 km/h sul circuito dell'Avus, nei pressi di Berlino.
    1929 General Motors rileva la maggioranza del pacchetto azionario Opel. La società diventa il primo costruttore tedesco con una propria assicurazione ed una propria finanziaria.
    1931 General Motors acquisisce il restante 20% del pacchetto azionario Opel. La Casa tedesca costruisce l'autocarro Blitz e diventa il primo costruttore con una propria scuola di addestramento tecnico.
    1935 Opel presenta Olympia, primo veicolo tedesco con carrozzeria portante interamente d'acciaio prodotto in serie. Peso contenuto, maggiore sicurezza passiva, migliore aerodinamica e nuovo metodo produttivo (l'unione degli organi meccanici con la carrozzeria)
    1935 Viene costruita la fabbrica autocarri di Brandeburgo che ha una capacità produttiva di 25.000 Blitz all'anno. Opel diventa il primo costruttore tedesco che produce oltre 100.000 autoveicoli all'anno.
    1936 La prima generazione Kadett ha la carrozzeria a scocca portante. Con una produzione annua di 120.293 autoveicoli, Opel è il maggior costruttore europeo del settore.
    1937 Per concentrarsi sulla produzione di automobili, Opel vende a NSU le attrezzature necessarie per costruire le biciclette (dopo 2,6 milioni di biciclette Opel prodotte).
    1939 Opel è il più grande e moderno costruttore di automobili europeo. Per la società lavorano 25.374 persone.
    1940 Viene costruita la milionesima automobile Opel: è una Käpitan.
    1940 Ad Ottobre, per ordine del regime nazista, viene fermata la produzione di automobili. A Rüsselsheim vengono prodotti autocarri Blitz (anche a trazione integrale), carrelli di atterraggio, cabine di pilotaggio, pezzi di motore e serbatoi d'aereo blindati
    1944 Metà dello stabilimento di Rüsselsheim è distrutta; quello di Brandeburgo lo è quasi del tutto.
    1945 Tutte le attrezzature necessarie per costruire Kadett sono smantellate e spedite in Unione Sovietica in pagamento dei danni di guerra.
    1946 Viene costruito il primo veicolo Opel del Dopoguerra: un autocarro Blitz da 1,5 tonnellate.
    1947 Riprende la produzione delle autovetture con la Olympia.
    1950 Viene ultimata la ricostruzione dello stabilimento di Rüsselsheim.
    1951 Opel diventa il primo costruttore tedesco che dispone di un proprio circuito di prova (è nei pressi dello stabilimento di Rüsselsheim).
    1953 Olympia Rekord è la prima Opel con carrozzeria a tutta larghezza (senza cioè i parafanghi sporgenti). La produzione annua supera di nuovo le 100.000 unità.
    1956 Viene costruita la duemilionesima automobile Opel: è una Käpitan.
    1962 Viene inaugurato lo stabilimento di Bochum dove sarà costruita la nuova Kadett.
    1966 A Bochum si festeggia la costruzione della milionesima Kadett. Opel apre il centro prove di Dudenhofen (Hesse) e la fabbrica di componenti di Kaiserslautern.
    1968 Viene presentata la Opel GT. Il pubblico viene subito colpito dallo slogan "Solo volare è più bello".
    1971 Viene costruita la decimilionesima automobile Opel: è una Rekord Station Wagon.
    1972 Opel è il maggior costruttore tedesco. La sua quota di mercato arriva al 20,4%. Una Opel GT modificata ed equipaggiata con un nuovo motore Diesel stabilisce 2 record mondiali e 18 primati internazionali sulla pista del circuito privato di Dudenhofen.
    1979 Viene presentata Kadett-D, la prima Opel a trazione anteriore.
    1981 Con il prototipo Tech 1, Opel mette in mostra le sue avanzate cognizioni in campo aerodinamico: il coefficiente di penetrazione (Cx) di 0,235 di questo veicolo rappresenta un record mondiale.
    1982 Opel costruisce lo stabilimento di Saragozza, in Spagna, per costruirvi Corsa. Walter Röhrl e Christian Geistdörfer su Ascona 400 vincono il Rallye di Monte Carlo ed il Campionato Mondiale Rally.
    1983 Nello stabilimento di Rüsselsheim, viene costruita la ventimilionesima automobile Opel: è una Senator.
    1984 Viene presentata Kadett-E. Il coefficiente di penetrazione (Cx) di 0,30 ne fa l'automobile più aerodinamica della sua classe.
    1985 Opel è il primo costruttore che in Germania offre una completa gamma di automobili catalizzate.
    1989 Opel è la prima Casa automobilistica europea che offre il convertitore catalitico di serie su tutti i suoi modelli.
    1990 Opel è il primo costruttore ad attuare il riciclaggio delle componenti plastiche.
    1991 Astra, l'erede di Kadett, è dotata di un ampia dotazione di sicurezza che comprende barre laterali anti-intrusione, rampe anti-affondamento nei sedili e pretensionatori delle cinture di sicurezza.
    1991 Con Frontera, Opel debutta nel mercato dei fuoristrada e balza subito al vertice del mercato.
    1992 Opel apre lo stabilimento di Eisenach dove viene introdotto per la prima volta il Sistema di Produzione Opel. Questo sistema viene poi adottato in varie parti del mondo quando si rinnovano impianti produttivi già esistenti o se ne aprono di nuovi.
    1994 Viene costruita la trentamilionesima automobile Opel: è una Omega MV6.
    1995 Opel è la prima Casa automobilistica tedesca a dotare tutte le sue vetture di doppio airbag "full-size". La nuova Vectra è la prima vettura dotata di pedaliera sganciabile e di airbag a tecnologia mista.
    1996 Opel presenta Sintra, la sua prima monovolume.
    1996 Viene realizzato il primo motore turbodiesel ad iniezione diretta 4 valvole per cilindro. A Rüsselsheim viene prodotta Cadillac Catera, realizzata sulla base della berlina Omega. Manuel Reuter su Opel Calibra vince il campionato ITC.
    1997 Al Salone di Ginevra è presentato il prototipo Signum. Opel propone sistemi di navigazione mobile per i modelli Vectra ed Omega. Per la prima volta un costruttore europeo realizza un motore 3 cilindri, 12 valvole di 1.000 cm³ offerto su Corsa.
    1997 Al Salone di Francoforte vengono presentate la nuova Astra e la Zafira. Viene presentata la gamma di veicoli commerciali Arena, primo frutto della collaborazione con Renault.
    1998 Inizia la produzione di Astra-G. Vengono presentati i nuovi fuoristrada Monterey e Frontera. Viene presentata la nuova Astra a 4 porte. Dalla catena di montaggio di Rüsselsheim esce la milionesima Vectra.
    1999 Cento anni di produzione automobilistica. 50 milionesimo autoveicolo Opel prodotto: è una Omega berlina.
    2000 Opel annuncia la costituzione di società in joint-venture con Fiat nei settori dei motori, delle trasmissioni e degli acquisti. Opel presenta Agila, la nuova Corsa e l'Astra Coupè realizzata in collaborazione con Bertone.
    2001 Opel presenta la nuova Astra Cabrio ed il veicolo commerciale Vivaro realizzato in collaborazione con Renault. Il veicolo sperimentale HydroGen1 a fuel cell stabilisce 15 record internazionali di velocità e durata sul circuito di prova GM a Mesa-Arizona.
    2002 Presentazione della nuova Vectra in anteprima mondiale al Salone di Ginevra e quindi della nuova Vectra GTS. Presentazione della nuova Meriva in anteprima mondiale al Salone di Parigi. Corsa compie 20 anni. Presentazione in anteprima di Signum.
    2002 Presentazione della nuova tecnologia Twinport.
    2003 Il prototipo ECO-Speedster con motore 1.300 turbodiesel common-rail stabilisce 17 record internazionali di velocità e durata.
    2003 Presentazione in anteprima della terza generazione Astra. Al Salone di Francoforte viene presentato il filtro DPF del particolato per motori Diesel. Inizio della commercializzazione di Vectra Station Wagon.
    2004 A Primavera inizia la commercializzazione di Astra-H.
    2004 Il prototipo HydroGen3 porta a termine con successo una maratona di 10.000 chilometri attraverso 14 Paesi europei dimostrando l’affidabilità e la capacità di resistenza della tecnologia fuel cell sviluppata da Opel/GM.
    2004 Euro NCAP assegna il massimo punteggio (5 stelle) alla nuova Astra. Nella seconda metà dell’anno inizia la commercializzazione di Tigra TwinTop e di Astra Station Wagon.
    2004 Il Salone di Parigi esposta in anteprima la nuova Astra GTC ed il parabrezza panoramico. Nella stessa circostanza Opel presenta il prototipo Astra High Performance Concept.
  • Gamma Storica

Immagini

line_separator

Video

line_separator