Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Bibendum
item.STAMPA
 
Bibendum
Aziende e organizzazioni > Marchio
 

| Altri


Argomenti Correlati

Il nome del Bibendum, personaggio indissolubilmente legato al marchio Michelin, ha una storia antica e alquanto originale.
Le sue origini possono esser fatte risalire al 1893, quando André Michelin, in occasione della Conferenza della Società degli Ingegneri Civili a Parigi,  trovandosi a spiegare i vantaggi del suo nuovo prodotto capace di "assorbire" l'ostacolo, disse «Le pneu boit l'obstacle» .
Questa frase si dimostrerà propizia e, qualche anno più tardì, quando nel 1897 l'illustratore O'Galop (al secolo Marius Rossillon) propose ai fratelli Michelin alcuni progetti pubblicitari, tra questi uno schizzo destinato ad una birreria, reappresentava un bevitore nell'atto di sollevare un boccale sotto lo slogan  mutuato da Orazio (Carmina - Liber I - 37): «Nunc Est Bibendum». 'Bĭbendum' accusativo di 'bĭbĕre' - termine tardo latino che traduce 'bere' o 'assorbire' - si collegava alla frase pronunciata da André qualche anno prima e l'uomo intento a sollevare il suo boccale, ricordava proprio una pila di pneumatici che, come Eduard aveva notato, mancava solo di braccia e gambe per sembrare un "pupazzo".
Così sulla base delle indicazioni dei fratelli Michelin, nel 1898 O'Galop crea un manifeso in cui si vede al tavolo di un banchetto, un imponente personaggio - fatto di pneumatici - nell'atto di sollevare la sua coppa colma di pezzi di vetro e chiodi, acclamando: "Nunc Est Bibendum".
Emulo di rari proprietari di automobili dell'epoca, colui che viene chiamato semplicemente "Omino Michelin" ostenta gli indizi di una certa prosperità: chevaliére, sigaro, pinguèdine... e l'occhialino, sarà preso in prestito da André Michelin.

Il vero e proprio battesimo del Bibendum, avverrà alcuni mesi più tardi, quando in occasione della Corsa Parigi-Amsterdam-Parigi, il pilota Théry, vedendo passare André Michelin, esclamò «Ecco Bibendum!». Da allora, il nome "Michelin" e quello del "Bibendum" saranno indissolubilmente legati.
 

Immagini

line_separator