Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Chrysler
item.STAMPA
 
Chrysler
Aziende e organizzazioni > Marchio
 

| Altri


Nato in Kansas il 2 Aprile 1875 e figlio di un ingegnere progettista di locomotive, Walter Percy Chrysler rimase legato all'industria automobilistica per tutta la vita. La sua passione per i motori lo indusse a rinunciare ad un'istruzione al college, per seguire un apprendistato come macchinista nell'industria ferroviaria.
Nel 1912, W.P. Chrysler viene assunto dalla General Motors come responsabile di produzione della Buick Motor Company a Flint, di cui diviene presidente quattro anni dopo.
Dopo avere lasciato GM nel 1919, W. P. Chrysler inizia una seconda carriera come “dottore delle Case automobilistiche in crisi”, risanando prima Willys-Overland e poi Maxwell Motor Corporation.
Walter P. Chrysler crea un team con tre ex ingegneri della Studebaker (Fred Zeder, Owen Skelton e Carl Breer) allo scopo di progettare una nuova auto rivoluzionaria.
Il caratteristico marchio Chrysler doveva dar vita a veicoli di “lusso” dal prezzo accessibile, in grado di offrire contenuti tecnici innovativi.
La prima vettura prodotta, la Chrysler Six del 1924, viene offerta al prezzo di 1565 dollari. Due le importanti innovazioni che presentava: un motore a sei cilindri leggero, potente e con un alto rapporto di compressione ed il primo impianto a freni idraulici sulle quattro ruote mai equipaggiato su un’auto di quella categoria. La Chrysler Six, riccamente accessoriata, disponeva anche di pistoni in alluminio, filtri olio e aria sostituibili, sistema di lubrificazione ad alta pressione, semiassi anteriori tubolari, ammortizzatori ed illuminazione interna indiretta.
La produzione della nuova vettura iniziò grazie ad un prestito di 5.000.000 di dollari.
Chrysler vende più di 32.000 unità del modello Chrysler Six solo nel suo primo anno di commercializzazione. Ben presto la Maxwell cambiò nome, diventando Chrysler Corporation. Nel 1925, l'azienda vantava una rete di distribuzione con più di 3.800 concessionari e vendeva oltre 100.000 automobili. Ciò le assicurò il quinto posto nella classifica delle principali Case automobilistiche americane.
1925-1930. mentre le eleganti vetture Chrysler ad alte prestazioni sorprendevano gli esperti del settore, i prezzi accessibili assicuravano il successo del marchio. La denominazione dei modelli indicava ai Clienti la velocità massima raggiunta:
  • Serie 58 (4 cilindri)
  • Serie G-70
  • Serie G-80 (ciascuna con motori a 6 cilindri)
Il modello di punta è la E-80 Imperial, la prima automobile di lusso del marchio Chrysler. La gamma è completata dalla
  • Serie 60 (nel 1927)
 
  • Cronologia
    1875 Walter Percy Chrysler nasce a Wamego (Kansas).
    1908 Walter P. Chrysler, all’età di 33 anni, acquista la sua prima automobile, una Locomobile Phaeton bianca con interni rossi che smonterà e ricostruirà più volte per comprenderne la tecnologia.
    1912 W.P. Chrysler assume la funzione di responsabile di produzione presso la Buick Motor Company a Flint (Michigan), società affiliata della General Motors Company. Alla Buick, Chrysler aumenterà la produzione giornaliera da 20 a 550 veicoli.
    1920 A causa delle divergenze col capo della GM, William C. Durant, W.P.Chrysler si dimette dal suo incarico a 45 anni. Pochi mesi, la Willys-Overland Co. lo assume come Executive Vice President. In due anni, Chrysler rivoluziona totalmente l’azienda.
    1924 A New York, W.P. Chrysler presenta la sua Chrysler Six, la prima vettura col nome Chrysler. Nell’anno di inizio della produzione, ne vengono vendute circa 32.000 unità.
    1925 Maxwell Motor Company, le cui quote azionarie valgono ora 400 milioni di dollari, viene ceduta con tutti i diritti ed obblighi alla nuova Chrysler Corporation, che alla fine dell’anno registra un utile netto di oltre 4 milioni di dollari.
    1925 Nasce Chrysler Canada.
    1926 La gamma di prodotti della Chrysler Corporation comprende tre modelli denominati in base alla velocità massima raggiunta: Serie 58, Serie G-70 e Serie G-80. Il modello di punta è la E-80 Imperial, la prima automobile di lusso del marchio Chrysler.
    1927 La gamma è completata dalla Serie 60 nel 1927.
    1928 Chrysler Corporation acquisisce la Dodge Brothers, Inc., una società cinque volte più grande. Presente nel settore automobilistico dal 1914, Dodge ha realizzato le prime auto prodotte in serie con carrozzerie completamente in acciaio.
    1929 Chrysler Corporation si allea alla General Motors Corporation e alla Ford Motor Company. Nascono le "Big Three", le tre principali Case automobilistiche americane.
    1929 Su iniziativa personale, Walter P. Chrysler finanza ed avvia la costruzione del Chrysler Building di New York. Con 77 piani, Chrysler Building era all’epoca il grattacielo più alto del mondo.
    1936 La produzione complessiva di Chrysler Corporation raggiunge un milione di veicoli all’anno.
    1938 Vengono fondate Chrysler Mexico e Chrysler de Mexico S.A.
    18/08/1940 Walter P. Chrysler muore il 18 agosto, all’età di 65 anni.
    1942 Chrysler Corporation interrompe la produzione di veicoli civili per privilegiare quella militare, che comprenderà, tra l’altro, la produzione di 500.000 veicoli commerciali Dodge per uso bellico.
    1949 Presentazione dei primi nuovi modelli prodotti da Chrysler Corporation per il dopoguerra.
    1951 Gli ingegneri di Chrysler Corporation sviluppano il motore V8 "HEMI" con camere di combustione emisferiche. Con i suoi 180 CV, il propulsore HEMI viene immediatamente riconosciuto come la punta di diamante della tecnologia automobilistica americana.
    1954 Chrysler Corporation inaugura la sua pista di collaudo a Chelsea, nei pressi di Ann Arbor (Michigan).
    1955 Chrysler Corporation inaugura l’era delle auto ad alte prestazioni con l’introduzione della C-300, la prima delle vetture Chrysler denominate "letter series".
    1958 Chrysler Corporation compie il primo passo ufficiale verso la globalizzazione ed acquisisce la Casa automobilistica francese Simca. Chrysler Corporation comincia a commercializzare i modelli Simca negli Stati Uniti.
    1960 Chrysler Corporation è la prima Casa automobilistica americana ad offrire un giradischi a 45 giri per automobili, in grado di caricare fino a 19 dischi.
    1971 Gli ufficiali NASCAR introducono il limite di 5 litri di cilindrata, mettendo fine al predominio del motore HEMI nelle corse NASCAR.
    1979 Lee A. Iacocca è il nuovo Chairman della Chrysler Corporation.
    1980 Il Presidente degli Stati Uniti, Jimmy Carter, firma il Chrysler Corporation Loan Guarantee Act, offrendo alla Chrysler Corporation 1,5 miliardi di dollari in garanzia.
    1982 Chrysler Corporation introduce i modelli Dodge Aries e Plymouth Reliant, le cosiddette “vetture K”, fondamentali per il risollevamento finanziario della Casa.
    1983 Chrysler restituisce il credito federale con sette anni di anticipo sulla scadenza.
    1984 Introduzione modelli Dodge Caravan e Plymouth Voyager. Chrysler crea nuovo segmento di mercato, il “minivan”. Realizzati su piattaforma vetture, anziché veicoli industriali, entrano in un garage standard e possono trasportare 7 persone con bagagli.
    1987 Chrysler Corporation acquista la American Motors Corp. per 800 milioni di dollari. AMC è la quarta Casa automobilistica degli Stati Uniti.
    1987 Con l’acquisizione della AMC, Chrysler è proprietaria anche del marchio Jeep. Insieme al brand Jeep, Chrysler Corporation acquisisce inoltre tre fabbriche automobilistiche, 1600 concessionari e la joint-venture Beijing Jeep Corp. a Pechino, in Cina.
    1989 Chrysler Corporation firma un accordo di joint-venture con Steyr-Daimler-Puch per la produzione di minivan destinati al mercato europeo.
    1991 Lee A. Iacocca inaugura il Chrysler Technology Center, una struttura da 1 miliardo di dollari situata ad Auburn Hills, nel Michigan.
    1992 Chrysler Corporation introduce il modello Dodge Viper, un’auto sportiva a due posti con motore V10. Si tratta della prima vettura della Chrysler Corporation progettata da un "platform team".
    1994 Avvio della produzione di Jeep Grand Cherokee in Austria.
    1995 Chrysler Corporation espande la sua presenza in Giappone con un investimento di 100 milioni di dollari nella rete di distribuzione ed annuncia la costruzione di un nuovo stabilimento di produzione in Argentina.
    1996 Il Pres. Consiglio Amministrazione Robert J. Eaton avvia lavori di costruzione del quartier generale dell’azienda ad Auburn Hills, nel Michigan. Un complesso di edifici da 15 piani, coronato da una stella a cinque punte in vetro alta due piani.
    1997 Chrysler Corporation apre una sede a Singapore per le sue attività nella regione Asia-Pacifico.
    1998 Daimler-Benz e Chrysler si accordano per una "fusione tra pari". Nasce così la DaimlerChrysler AG. L’ex Chrysler Corporation opera come Chrysler Group, divisione strategica interna alla DaimlerChrysler AG.
    2000 Il Dr. Dieter Zetsche viene nominato President e CEO di Chrysler Group.
    2001 Dodge torna alle corse del NASCAR, aggiudicandosi la pole position nella Daytona 500.
    2001 Il marchio Plymouth cessa la produzione.
    2003 La Casa vende più di 10 milioni di minivan Chrysler e Dodge.
    2004 Il marchio Dodge celebra il suo 90° anniversario.
    2004 L’introduzione del modello Chrysler 300 segna il ritorno delle grandi auto americane.
    2005 Tom LaSorda viene nominato President e CEO di Chrysler Group.
    2005 La GEMA (Global Engine Manufacturing Alliance) inizia la produzione su vasta scala dei motori World Engine presso la fabbrica di Dundee, nel Michigan.
    2007 Nasce la “Nuova Chrysler”. Bob Nardelli è Chairman and Chief Executive Officer di Chrysler LLC. Tom LaSorda e Jim Press diventano Vice-Chairman and President di Chrysler LLC.
  • Gamma Storica

Immagini

line_separator

Video

line_separator