Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Alfa Romeo
item.STAMPA
 
Alfa Romeo
Aziende e organizzazioni > Marchio
 

| Altri


L'atto di nascita dell'Alfa Romeo è datato: Milano, 24 giugno 1910. In quell'anno, infatti, alcuni imprenditori e uomini d'affari rilevano l'attività della Società italiana automobili Darracq, filiale della Casa francese con officine al Portello, nella periferia cittadina, e fondano l'Anonima Lombarda Fabbrica Automobili. L'iniziativa s'inserisce nel vivace clima economico e sociale dell'epoca, quando nascono le prime materie plastiche, Guglielmo Marconi riceve il premio Nobel per la fisica e le concorrenti Fiat e Lancia hanno, rispettivamente, undici e quattro anni.
La sfida della nuova azienda inizia subito con un successo: la 24 HP. La prima vettura si fa apprezzare per la meccanica, per le prestazioni e per il piacere di guida, caratteristiche che diventeranno sinonimo del Marchio. Costa "soltanto" 12 mila lire. L'anno seguente, all'esordio sportivo, sta per vincere la Targa Florio, quando deve ritirarsi per un banale incidente: il pilota è accecato da uno spruzzo di fango.
Nel 1912 l'Alfa commercializza la 15-20 HP e nel '13, la 40-60 HP: con il motore da sei litri e 70 CV di potenza, arriva seconda assoluta nella corsa in salita Parma - Poggio di Berceto. L'anno seguente Giuseppe Merosi costruisce la prima Grand Prix Alfa, con la quale il pilota Giuseppe Campari percorre il chilometro lanciato a oltre 147 km/h.
Lo scoppio della Grande Guerra e le limitate risorse finanziarie mettono in difficoltà l'azienda, che il 2 dicembre 1915 viene rilevata dall'ingegnere e imprenditore napoletano Nicola Romeo. Lo stabilimento del Portello, dove lavorano 2500 persone, viene ampliato per adeguarsi alle commesse militari e produrre motocompressori, munizioni, motori per aeroplani e, dal '17, anche mezzi ferroviari.
Con la pace s'impone una nuova riconversione. Si cercano sbocchi fabbricando trivelle, trattori e ancora materiale ferroviario. Romeo acquista aziende a Saronno, a Roma e a Napoli, senza dimenticare, però, l'automobile. Nel 1920, infatti, nasce la Torpedo 20-30 HP, prima vettura con la nuova ragione sociale: Alfa Romeo. Proprio guidando uno di questi esemplari, il ventiduenne Enzo Ferrari arriva secondo alla Targa Florio.
 

Immagini

line_separator