Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Michelin
item.STAMPA
 
Michelin
Aziende e organizzazioni > Marchio
 

| Altri


Il 28 maggio 1889 i due fratelli Michelin, André ed Edouard, costituiscono a Clermont-Ferrand la società Michelin & Cie. Amministrata da Edouard, la società riprende l’impresa di materiale agricolo, pompe e giocattoli di caucciù fondata dal nonno Aristide Barbier e da suo cugino Nicolas Edouard.
André Michelin (1853 - 1931), laureato in ingegneria nella Scuola Centrale di Parigi nel 1877, entra alle Belle Arti nella sezione architettura. Dopo cinque anni passati al Ministero dell’Interno francese, crea un’impresa di carpenteria metallica a Parigi prima di unirsi a suo fratello alla testa di Michelin & Cie.
Edouard Michelin (1859 - 1940), laureato in giurisprudenza, entra alla Scuola delle Belle Arti di Parigi nella sezione pittura dove è allievo del pittore Bouguereau. Dedica il suo talento ad una carriera artistica, ma viene ben presto chiamato alla direzione della piccola impresa di famiglia a Clermont-Ferrand. Ne diviene l’amministratore per 51 anni nel corso dei quali trasforma la modesta fabbrica in un gruppo di grandezza internazionale che conta, al momento della sua morte, più di 25.000 dipendenti.
I destini dei due fratelli, diversi e simili allo stesso tempo, sono veramente incredibili: André, il primogenito, ingegnere di formazione si rivela un uomo notevole nel campo della comunicazione e delle relazioni pubbliche, mentre suo fratello, pittore di talento, si rivela un industriale senza pari.

Nel 1891 il primo successo di Edouard Michelin è segnato dal brevetto del pneumatico smontabile, con camera d’aria indipendente e copertura con talloni imprigionati fra tre cerchi metallici imbullonati.
La sua invenzione equipaggia una bicicletta del corridore Charles Théry, vincitore della corsa Parigi-Brest-Parigi e l’invenzione diventa così famosa, conquistando immediatamente il favore del pubblico. Un anno dopo più di 10.000 ciclisti corrono su pneumatici Michelin.
Nel 1894 un primo pneumatico per carrozza prodotto sviluppato sulla stessa idea trova applicazione sulle carrozze, di cui i parigini apprezzeranno la silenziosità e il confort rispetto alla tradizionale ruota cerchiata in ferro.

Per le prime automobili, uno degli inconvenienti maggiori erano le frequenti rotture meccaniche, che venivano mal protette dai pneumatici pieni. Michelin si lancia dunque nell’avventura automobilistica trasportandovi la stessa innovazione brevettuale e, per la prima volta al mondo, un’automobile - la Peugeot Eclair, concepita e fabbricata da Michelin nel 1895 - viene dotata di pneumatici Michelin. Con essa i due fratelli parteciparono alla corsa Parigi-Bordeaux-Parigi, arrivando nei tempo previsti.
L’automobile e il pneumatico sono ormai indissociabili e nel 1899, pilotata da Camille Jenatzy, la Jamais Contente (automobile elettrica dotata di pneumatici Michelin a talloni estensibili), supererà il muro simbolico dei 100 km/h.

Nel 1898, la Michelin associa al suo marchio il Bibendum, che ne diventerà il simbolo riconosciuto nei decenni a venire a livello mondiale. Altro contributo alla notorietà del marchio, il volume Guida Rossa Michelin, nata nel 1900.
Altro contributo alla promozione e diffusione del pneumatico saranno le corse automobilistiche. Il pneumatico Michelin conquista un palmarés eccezionale in tutte le corse automobilistiche internazionali.
 

Immagini

line_separator