Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Daimler Gottlieb Wilhelm
item.STAMPA
 
Daimler Gottlieb Wilhelm
Personaggi
 

| Altri


1882: la fucina di invenzioni
Il giardino della residenza estiva di Daimler venne trasformato e ampliato. La stanza davanti, con una scrivania, veniva utilizzata come ufficio di rappresentanza, mentre la sala adiacente luminosa e la ariosa, divenne il rifugio dei due ingegneri, con l'installazione di un banco di lavoro e di prova. Per il momento, l'ufficio di progettazione venne realizzato nell’appartamento di Maybach a Cannstatt sulla Pragstrasse, dove visse con sua moglie Bertha dal mese di ottobre del 1882. Nella residenza estiva ci fu presto molto lavoro. I due uomini avevano iniziato a sviluppare e costruire, con le proprie mani, il motore a benzina leggero e ad alta velocità che si sarebbe adattato ad essere utilizzato sulle carrozze, carri, barche, navi, locomotive e tram così come sulle attrezzature agricole, pompe antincendio e anche dirigibili.

1883: La nascita del motore
Il primo compito di Daimler e Maybach fu quello di trovare una soluzione per il vecchio problema dell'accensione. Maybach lavorò su innumerevoli documenti di brevetto e, infine, si imbattè nel sistema di accensione dell'inglese Watson, che si rivelò adatto per le alte velocità del motore aspirato. Una volta superato anche questo ostacolo, venne il momento di trovare il giusto principio di funzionamento. Entrambe avevano familiarità con il concetto di motore a quattro tempi studiato alla Deutz. E optarono proprio per questa configurazione, coscienti del fatto che il motore a quattro tempi di Otto (brevetto DPR 532) era ancora valido. Daimler basò tra l'altro la sua domanda di brevetto DRP 28.022, su un diverso tipo di accensione e combustione rapida.

1883: il motore è finito e va
Il sogno della Daimler emise i suoi prima suoni nel 1883 . Questo motore, con una cilindrata di circa 100 cm³, aveva una potenza di 0,25 CV a 600 giri/min: tre volte più veloce dei motori a gas Deutz  e molto più leggero. I primi principali obiettivi di progettazione, vennero così raggiunti da questo motore.

1885: brevetto DRP 34926 per “l'Orologio del Nonno”
La versione migliorata del motore che seguì, vide la sua conversione dalla posizione orizzontale a verticale e fu sufficiente per essere soprannominato l'“Orologio del Nonno”, grazie alla sua strana somiglianza con gli orologi di uso comune al momento. Questo motore costituì la base per la registrazione del brevetto DRP numero 34926, che finalmente portò il progetto Daimler a divenire di pubblico dominio il 3 aprile 1885.
L'“Orologio del Nonno” aveva un basamento chiuso, sul quale stavano i cilindri raffreddati ad aria. La valvola di aspirazione aperta e chiusa automaticamente, mentre la valvola di scarico veniva gestita da un sistema di distribuzione, una scanalatura curva, inventata da Daimler, per tenure le rivoluzioni sotto controllo. Altre caratteristiche erano: un carburatore di superficie e una valvola sulla testa del pistone, abbandonata in un secondo momento per supportare maggiormente la carica.
Il monocilindrico pesava appena 60 kg, con una cilindrata di 264 cm³ e una potenza di 0,5 CV, ora a 700 giri/min.
 
  • Cronologia
    17/03/1834 Nato a Schorndorf
    1848 - 1852 Apprendistato con un armaiolo
    1853 - 1857 Formazione pratica in ingegneria meccanica Graffenstaden in Alsazia
    1857 - 1859 Studi di ingegneria meccanica presso il Politecnico di Stoccarda
    1859 Ritorno al precedente lavoro in Graffenstaden
    1861 - 1863 Il tempo trascorso in Inghilterra; lavora per Messrs. Straub, una società di ingegneria meccanica a Geislingen
    1863 Alla fine del 1863, Responsabile tecnico dello stabilimento di Ingegneria Meccanica del "Bruderhaus" (Reutlingen House of Brothers)
    1867 Sposa Emma Kurtz
    12/1868 Direttore di stabilimento di Carlsruhe Mechanical Engineering Company
    1872 Responsabile tecnico di Deutz Gas Engine Factory
    09/1881 - 12/1881 Viaggio in Russia per conto di Deutz
    1882 Dimissioni dalla Deutz Gas Engine Factory, per passare a Cannstatt e avviare dei lavori nella serra di sua proprietà
    1883 Il primo motore ad alta velocità è operativo
    1885 Al secondo motore, soprannominato "l'orologio del nonno", è concesso il brevetto imperiale tedesco n°. 34.926. Prima uscita con "l'auto cavallo", prima moto al mondo
    1887 Produzione di motori in una fabbrica di Seelberg
    1889 Motore due cilindri a V, ruote a raggi e trasmissione a quattro marce. La morte di Emma Daimler.
    1890 Fondazione della Daimler-Motoren-Gessellschaft (DMG)
    1890 - 1894 Vicario del consiglio di vigilanza della DMG
    1892 Lavora con W. Maybach presso Hotel Hermann
    1893 Sposa la sua seconda moglie Lina Hartmann
    1894 Dimissioni dalla DMG
    1895 Daimler rientra a far parte della DMG in qualità di presidente del consiglio di supervisione
    1900 Gottlieb Daimler muore a Cannstatt l'8 Marzo

Immagini

line_separator