Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Lunotto
item.STAMPA
 
Lunotto
Tecnica e componenti
 

| Altri


Il lunotto termico automatico (brevetto Saint-Gobain) si di­stingue da quello tradizionale per il fatto che provvede al disappannamento interno ed allo sbrinamento esterno in ma­niera del tutto automatica e cioè senza alcun intervento ma­nuale, risolvendo nel contempo tre problemi:

  1. Garantire costantemente ed in qualsiasi condizione ambientale la visibilità.

  2. Ridurre al minimo il consumo di energia.

  3. Sbrinare più rapidamente, sfruttando una maggior potenza per minor tempo.

Funzionamento. II lunotto termico automatico ha due funzioni:

  1. disappannamento interno

  2. sbrinamento esterno

che conviene esaminare separatamente.

Conclusioni. Il vantaggio principale per l'utente sta nella garanzia di co­stante mantenimento della visibilità posteriore a differenza di quanto avviene con il tipo tradizionale, dove l'azione disap­pannante viene esplicata quando la visibilità è già compro­messa, con il rischio di dimenticare inutilmente e a lungo l'inserimento.
Ma non meno importante è il risparmio di energia che l'auto­matismo consente: mantenere la temperatura del lunotto ad un livello tale da avere la minima formazione di condensa, significa spendere meno energia sotto forma dì calore latente dell'acqua da evaporare. Ad esempio nelle seguenti condizioni (che obbligherebbero a mantenere il lunotto costantemente acceso):
- temperatura esterna : - 5°
- temperatura interna : + 20°
- % umidità interna : 50%
II risparmio di energia risulta del 43,3%. Essendo più brevi i tempi di inserimento è possibile aumen­tare di molto la potenza del lunotto, rimanendo costante il valore in Amperora e mantenendo allo stesso livello il bilan­cio elettrico della vettura.

Inserimento nell'impianto elettrico. La figura [vedi] rappresenta lo schema elettrico del lunotto termico automatico ed il suo inserimento nell'impianto elettrico di bordo.
Il circuito elettronico viene alimentato tramite il contatto di accensione del quadro ed il suo modesto consumo (qualche milliampere) risulta trascurabile.
Il lunotto viene invece alimentato direttamente dalla batteria tramite il relais di potenza incluso nella stessa scatola del circuito elettronico.
Vi è poi un «blocco avviamento» previsto nel circuito elet­tronico che impedisce il funzionamento del lunotto per tutto il tempo che il motorino di avviamento rimane sotto corrente onde evitare un sovraccarico delle batterìa in quei casi nei quali o il rivelatore di umidità o l'interruttore termico coman­dassero l'accensione delle resistenze fin dall'atto dell'accen­sione del quadro.

Tratto da SEKURIT SAINT-GOBAIN ITALIA, Manuale del vetro per auto, Savigliano, Edito a cura della Direzione Commerciale SGS, © 1982

 

 

Immagini

line_separator