Questo sito richiede il plugin flash per mostrare alcuni dei suoi contenuti. DOWNLOAD
Pneumatico
item.STAMPA
 
Pneumatico
Tecnica e componenti
 

| Altri


I passi fondamentali dell'evoluzione dello pneumatico:

Anno Evento
1839 Charles Goodyear scopre la Vulcanizzazione (la gomma a partire dal cuacciù, trattata con lo Zolfo, acquisiva resistenza meccanica e stabilità chimica.
1845 Robert William Thomson deposita il primo brevetto dello pneumatico chiamato "Aerial Wheel" (ruota ad aria).
1888 John Boyd Dunlop brevetta (per la seconda volta) lo pneumatico che per l'originale aspetto estetico fu soprannominato Mummy Tyre.
1889 Primi brevetti per la valvola di gonfiaggio. La valvola di Dunlop, era costituita da un tubetto annodato.
  La Pneumatic Tyre Ltd di Dublino, si era riservata tutti i diritti del brevetto Dunlop. Altri potenziali costruttori erano interessati. Emersero i brevetti di Thomson di 43 anni prima, che invalidarono le rigistrazioni di Dunlop sebbene la sua buona fede era incontestabile.
1890 Charles Kinston Welch, ipotizza la separazione fra copertura (con sezione aperta a ferro di cavallo da poter montare e smontare sul cerchio) e camera d'aria, entrambe in tele gommate di diversa consistenza
1890 William Erskine Barlett, brevetta un secondo tipo di fissaggio: la copertura priva di camera d'aria è formata con una seziona ad Ω (Omega), i cui talloni, spinti dalla pressione, manterranno la copertura sul cerchio. Molto più recente l'uso di un cerchietto integrato al tallone.
1891 Charles Woods, fornì una valida alternativa alla  valvola di Dunlop, impiegando uno stiletto di gomma che incalzato dalla pressione, chiude ermetivamente un tubicino che ne gestisce l'apertura.
1892 John Fullerton Palmer brevettò l'uso di tessuti di solo ordito, denominati "cord", in cui gli scavallamenti - provvisori fili di gomma - tenevano i fili in posizione prima la sua polimezzazione stabilizzasse definitivamente la struttura.
1896 H. J. Doughty, un americano, brevetta la pressa per produrre industrialmente le coperture e limitare l'inconveniente sollecitazione delle tele che avveniva nel precedente sistema di montaggio (le coperture venivano costruite alla rovescia,su uno stampo di acciaio di forma anulare, per la formatura della copertura recante il disegno del battistrada e dei marchi e all'estremità dello stampo le sedi per i cavi ad anello dei talloni - i cilindri passati in autoclave a vapore per la polimerizzazione e la vulcanizzazione e alla fine la copertura veniva risvoltata mantenendo la forma cilindrica. la forma toroidale veniva impressa solo dopo il montaggio sul cerchio - per effetto dell'aria a pressione, ma in questo modo le tele erano già sollecitate dal solo montaggio.
1914 G. H. Hamilton e T. Sloper, inventano il pneumatico radiale (brevetto N° 467, depositato a Londra il 7 gennaio 1914)
1939 Michelin iniziano lo sviluppo del pneumatico radiale. Sarà immesso sul mercato nel 1946.